Anche se fosse vero

 

Autore: Davide Antonio Pio
Collana: Romanzi | n. 10
Genere: Romanzo
Pubblicato nel marzo del 2023

Pag. 144

 

 

DESCRIZIONE DEL LIBRO

“Anche se fosse vero” è un romanzo articolato in cinque piccoli libri, in cui vivono donne e uomini disposti come ingredienti crudi su un tavolo da cucina. La cronaca parodistica di eventi invisibili, eppure determinanti, si stende su angoli di Venezia sotterrati da secoli di cartoline e fotografie; l’acqua circonda tutti gli eventi che accadono, purifica dal giudizio e dal clamore: niente turba nessuno, l’impalcatura di queste parole filtra la vita, non resta che un’ombra, una scatola piena di libri e la voce di un bambino trasmessa da una finestra accesa all’ultimo piano.
È un libro-puzzle, ma qual è la storia e qual è l’immagine che le tessere mostreranno? Le scene hanno vita propria ma si adattano alla logica del lettore, a cui spetta la scelta della giusta chiave con cui entrare nelle stanze del libro. La fluidità dei personaggi li trasforma in archetipi, così come lo sfuggente Reggurbsoom incarna il lato oscuro che più affascina i personaggi e la cui identità è capace di moltiplicarsi per sfuggire al lettore.

 

 

 

RECENSIONE

Carissimi Amanti dei libri,

nel romanzo d’esordio di Davide Antonino Pio “Anche se fosse vero” nulla è semplice o scontato, i fili che tessono la narrazione, inizialmente, sembrano irreversibilmente spezzati ma non è così e lo si capisce solo se si ha il coraggio di arrivare alla fine.

In una Venezia le cui acque bagnano non solo la città ma anche i protagonisti che con la loro vita si ritrovano a vivere un intreccio degno delle calli veneziane dove sai dove entri ma non sai dove esci, Davide Antonino Pio regala ai lettori una narrazione tutt’altro che lineare, una prosa qua e là, disegna con le parole personaggi, azioni, intreccia vicende fatte di carne e dolore, sgomento e umanità, ingiustizia e umiliazione… persone comuni, persone normali, ne intreccia le vite, le fa perdere e ritrovare… Pio è un pittore di parole che lascia, inizialmente, il lettore come in un labirinto dove l’unica cosa che può fare è cercare il filo del gomitolo della narrazione che lo porti a risolvere il puzzle che si ritrova a leggere!

Ad un certo punto, ho pensato, ma… dove sono? Sì, perché volutamente l’autore fa perdere tra le sue parole chi legge, quasi come se volesse vedere se ha il coraggio di arrivare alla fine e di trovare la soluzione al rebus narrativo che regala… perché, diciamolo chiaramente, se vi aspettate una lettura da passeggio vi sbagliate, bisogna un po’ avere la curiosità del detective per scoprire cosa c’è sotto le parole dette e non dette di Pio.

Usa frasi brevi, frasi che fanno riflettere e che spezzano il fiato, sa essere tagliente come la vita lo è nel mettere insieme l’esistenza di certe persone, dei suoi personaggi…

Inizialmente, ci si sentirà persi nella narrazione… come se lo scrittore chiedesse al lettore di avere il coraggio di proseguire. Se si sceglie di fermarsi, va bene, ma ci si perderà la soluzione dei dubbi che affollano la mente. Per chi ha il coraggio di proseguire nella lettura, ad un certo punto tutto diventa più chiaro… in un’ambientazione che ha Venezia come sfondo, non come la conosciamo oggi invasa da turisti ovunque, ma meno popolata, come se fosse colta in momenti di raccoglimento che a tratti la rendono fredda, misteriosa e con sfumature gotiche… o forse, la si coglie con queste caratteristiche per gli intrecci esistenziali che Pio racconta.

Così… in questa lettura fuori dagli schemi e dalla comodità di chi ha tutto ordinatamente disposto, si farà la conoscenza della storia di Amanda, intricata sin dalla sua venuta al mondo e la sua vita sarà quel filo rosso che vi guiderà tra le pagine fino alla fine quando… troverete la mappa che farà chiarezza e vi permetterà di tirare un sospiro di sollievo perché il puzzle avrà senso!

Con una seconda rilettura tutto, poi, sarà più chiaro.

Libro consigliato a chi legge senza fretta, l’attenzione è la prima caratteristica per approcciarsi al libro!

Molto particolare… assolutamente fuori dagli schemi, personalmente, lo consiglierei a chi non ha fretta di collezionare pagine e libri perché è un libro che richiede una rilettura che vi farà gustare tutta la particolarità di queste pagine.

Ringrazio la CE – Il ramo e la foglia edizioni per la copia cartacea del libro.

Roberta Salis

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina