“La lettura è, come l’amore, un modo di essere”…

“La lettura è, come l’amore, un modo di essere”…

Bella frase,

Cari Amanti dei libri,

mi ha fatto riflettere sul mio modo di essere lettrice.

Che lettrice sono?

Non mi ero mai fatta questa domanda, forse perché non è facile trovare la risposta ma mi piacciono le sfide, è un modo per uscire dalla zona comfort, un modo per conoscerci meglio!

Mi definisco una lettrice affamata, curiosa, attenta, controcorrente e in evoluzione…

Affamata perché… i libri che mi aspettano da leggere non si contano!

Curiosa perché mi piace sempre andare oltre le parole, capire il contesto, conoscere il periodo storico, entrare nel cuore dei protagonisti e sentirmi parte di ciò che accade.

Attenta perché mi piace trovare dei libri di qualità, curati, senza refusi e con una buona grammatica, che rispettino le norme redazionali, con un’impaginazione decente e che favoriscano il lettore nella lettura con una grandezza di carattere adeguata così da non dover ricorrere ad una lente di ingrandimento! Mi piacciono le storie originali… spesso mi capita, con profonda delusione, di leggere brutte copie di libri o di film noti e mi sento presa in giro!

Controcorrente perché… leggo ciò che voglio e non mi faccio condizionare dalle scelte del momento di nessuno (discorso non valido per le collaborazioni!), vedo poca originalità nelle letture e solo ultime uscite… ma il mondo dei libri è pieno di capolavori che meritano tutta la nostra attenzione. Ogni libro ha un’anima e non passa mai di moda!

In evoluzione perché pur avendo i miei generi preferiti, non chiudo la porta a nuove esperienze di lettura…

Ma ora basta parlare di me,

tu che lettore/lettrice sei? Cosa ti dà fastidio nel mondo dei libri?

Sono curiosa di leggerti!

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina