Le cinque persone che incontri in cielo

Autore: Mitch Albom

Traduttrice: Adria Tissoni

Edito da Sperling&Kupfer

Pubblicato nel luglio 2019

Pag. 270

 

 

DESCRIZIONE DEL LIBRO

Nel giorno del suo ottantatreesimo compleanno, Eddie muore. Succede senza preavviso, mentre cerca di salvare una bambina, in pericolo per un guasto a una delle attrazioni del luna park dove Eddie lavora. Si risveglia sotto un cielo cangiante e scopre che il Paradiso non è un luogo di ozio, ma di scoperta: lì ciascuno di noi incontrerà cinque persone, che gli sveleranno il senso profondo della propria vita. Ascoltando i racconti dei cinque maestri, Eddie rivedrà sotto una nuova luce tutto il suo passato e comprenderà che anche la sua modesta esistenza ha avuto un ruolo necessario nell’ordine delle cose.

 

RECENSIONE

“Ogni persona ne influenza un’altra, e questa ne influenza un’altra ancora, e il mondo è pieno di storie, che in realtà sono sempre la stessa”.

“Tutte le persone che incontrerai hanno un insegnamento da darti”.

 

Carissimi Amanti dei libri,

questa storia parte dalla fine e parte in un modo che forse non ci si aspetta.

Strano inizio!

Il libro di Mitch Albom “Le cinque persone che incontri in cielo”, inizia con la morte del protagonista, Eddie, all’età di ottantatré anni.

Beh, immagino che tutti starete pensando che la morte fa parte della vita e che ottantatré anni non sono pochi… un attimo, non correte! Non vi ho ancora detto come è morto e come continua il libro.

Eddie muore sul posto di lavoro, fa il manutentore nel suo amato Luna Park dove ha trascorso tanti anni della sua vita, mentre tenta di salvare una bambina a causa di un guasto in una delle attrazioni. Appena morto finisce in Paradiso e non pensiate che venga descritto come un luogo dove riposare, anzi, si scoprono tante verità interessanti… Quella più importante e che Eddie incontrerà cinque persone?

Pensavate anche voi di poter dormire e leggere tutto il giorno? E invece no.

In Paradiso si fanno degli incontri interessanti…

Che siano i santi? No, sono persone che hanno incrociato il cammino di Eddie, qualcuno per poco, qualcuno per anni ma… nulla di ciò che ha vissuto è stato vano.

C’è un senso nel nostro vivere quotidiano e questo libro ce lo ricorda con una narrazione che racchiude delle perle che fanno riflettere e aiutano nella consapevolezza che nel nostro cammino tutto ha un significato, nessuna vita è un caso e se pensate che lo sia, allora leggete questo libro!

In questo libro, in certi momenti mi è sembrato che ci fossero alcuni dettagli superflui e ripetitivi, ma è una mia opinione personale che non vuole togliere il piacere a chi legge di lasciarsi cullare da parole che dovremmo tenere vicino a noi… nei momenti più tristi e difficili!

Roberta Salis

 

 

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina