Le colpe degli altri

DESCRIZIONE DEL LIBRO

Andrea è un prete di mezza età dal passato difficile e tormentato. Per via della sua condotta immorale, viene trasferito in una città del sud Italia nella quale continua a vivere lontano dai canoni ecclesiastici. È un prete atipico, crede in Dio ma è critico riguardo la dottrina e l’autorità della Chiesa Cattolica, ha intrapreso la strada del sacerdozio non per vocazione. Fumatore incallito, ex cocainomane, assiduo frequentatore di prostitute, si ritroverà a fare i conti col passato e ad affrontare sconvolgenti situazioni che gli cambieranno il modo di vedere le cose.

 

RECENSIONE

Carissimi Amanti dei libri,

oggi vi parlo del thriller “Le colpe degli altri” di Vito di Biccari @vitomariavolonte che ringrazio per la copia e per la fiducia.

Il protagonista è colui che non vi aspettereste mai: un sacerdote.

Non pensate ad un personaggio come il famoso Don Camillo o il recente Don Matteo delle fiction televisive, qui siamo su un altro piano… e se non siete disposti ad uscire dai vostri canoni di pensieri, non è una lettura che fa per voi!

Don Andrea è un sacerdote di quasi 50 anni, la sua vocazione è discutibile e legata ad un avvenimento del passato che gli ha cambiato indelebilmente la vita. Il suo modo di vivere da sacerdote è atipico, la sua fede è molto personale e poco incarna i principi cardine della dottrina della Chiesa Cattolica, lui è uno che vuole cambiare le cose dall’interno…

La sua vita sacerdotale più che scelta è subita, vissuta in maniera immorale, inconcepibile per un credente che se sapesse chi è realmente, resterebbe scandalizzato e lo farebbe scomunicare!

Ma il suo ruolo trascende quello di semplice sacerdote… è prima di tutto un uomo che si esprime senza mezze parole, senza negare la realtà e la durezza della vita di un uomo soggetto a pulsioni irrefrenabili. Il suo linguaggio è duro e passa attraverso le sue riflessioni in cui non ci sono mezzi termini, può risultare pungente, scabroso ma si può giudicare un’anima per il ruolo che riveste o che cerca di vivere?

La sua analisi dell’animo umano è continua e non lascia scampo durante tutta la lettura, c’è un’alternanza tra bene e male che rappresenta la realtà, quella che leggiamo tutti i giorni sui giornali e a cui spesso diamo poco peso…

Lui, Don Andrea, è il bene e il male fatto uomo, capace di vivere tra Paradiso e Inferno, tra opere di bene terrene e opere che Dio stesso gli comanda di mettere in atto…

Don Andrea è un giustiziere… aiuta gli altri a espiare le proprie colpe e forse questa sarà la strada per espiare anche le sue…

Un romanzo in cui l’autore ha dato prova di grande talento. La trama del libro è originale e la narrazione è incalzante, si è invogliati e incuriositi pagina dopo pagina… fino al finale assolutamente inaspettato.

La scrittura è curata nei minimi particolari ed è raro trovare un libro privo di refusi, come questo!

Direi che come prima pubblicazione ha superato la mia immaginazione…

Consigliato ad amanti dei thriller che… sanno leggere tra le righe ciò che non è detto!

Roberta Salis

 

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina