Navi nel deserto

Autore: Luigi Weber

Edito da: Il ramo e la foglia Edizioni
Collana: Romanzi | n. 9
Genere: Romanzo
Pubblicato nel gennaio del 2023
Pag. 376

 

DESCRIZIONE DEL LIBRO

Se c’era un detto autentico in bocca a quello sputasentenze di Schomberg, era “la mia strada la segnano i fuochi nella notte”.
In un deserto punteggiato di piccole oasi, di rocche fortificate alte su speroni di pietra, tra piste di terra battuta per navi a ruote e città abbandonate che emergono dalle sabbie come relitti, giocano a scacchi con il destino e la morte un giovane capitano inesperto, un traditore, un naufrago, un uomo ossessionato dal desiderio di vendetta, una ragazza inquieta e la sua nutrice.
Naviganti, Pirati, Isolane e Cittadini dividono una terra aspra, inospitale, e se la contendono intrecciando odio, pregiudizi, incomprensioni.
Attorno a loro, da ogni parte, si innalzano lenti nel cielo i sette pilastri della distruzione.
I grandi romanzi e i personaggi di Joseph Conrad, affondati, sbriciolati e dispersi in un mare solido, tornano a incontrarsi e scontrarsi lungo le piste di una storia tutta nuova.

«Sulla Kairos dormivano, tutti. Nessuno ancora sapeva dell’arrivo dei Pirati in quelle terre, e la sorveglianza semplicemente non esisteva.
Io non dormivo, invece. Il deserto è piatto, l’aria notturna tersa, e l’incendio dell’infelice vittima ardeva molto sopra le dune, come la porta dell’inferno spalancata. Perfino da terra lo vidi distintamente, e mi si agghiacciò il sangue.»

 

 

RECENSIONE

Inaspettato, coinvolgente, avventuroso…

Carissimi Amanti dei libri,

oggi vi presento un romanzo di recente pubblicazione scritto da Luigi Weber, “Navi nel deserto”, un inaspettato viaggio letterario all’insegna dell’avventura, della suspense e dell’imprevedibilità in un mondo lontano dal nostro geograficamente ma non umanamente parlando… perché ovunque bene e male pongono radici nei cuori.

Il libro di divide in 10 interludi dove la voce narrante è diversa e dove anche il contesto narrato è differente dagli altri…in un intreccio che dà il via ad un’avventura che vi terrà incollati fino all’ultima pagina dove…alla fine… tirerete un respiro di sollievo!

I personaggi che si alternano nella narrazione creano curiosità: Cittadini, Naviganti, Isolane, Pirati… e poi Navi, Oasi, Rocche. Ma… Navi nel deserto? C’è forse un errore?

No, il romanzo è ambientato in un mondo dove il mare e gli oceani non esistono più, dove la sabbia regna sovrana quasi ovunque, dove le strade diventano poche piste percorribili, dove non ci sono automobili ma navi che garantiscono gli scambi commerciali tra gli abitanti delle Oasi, i Cittadini delle Rocche e i Naviganti… Distese di deserto dove si intrecciano storie, vite, bugie e verità, giustizia e crudeltà ma dove ogni cosa troverà il suo posto…

Di ciò che conosciamo noi resta poco… palazzi diventati cumuli di macerie dove poche anime osano vivere, rovine di città di cui resta poco e niente si incontrano nel deserto… e non mancano gli incontri con anime che sembra abbiano perso il senno.

Nei pochi luoghi abitabili di questo immenso deserto l’umanità si è come spaccata in due: da una parte abbiamo i Cittadini e le Isolane che vivono sulla terraferma in quelle poche oasi rimaste, solo 7, e che rischiano di scomparire per sempre per le incursioni furibonde dei Pirati che lasciano solo fuoco e macerie… e poi ci sono i Naviganti, coloro che hanno scelto di lasciare la terra per vivere in movimento continuo, sulle navi, tra rotte sempre nuove e con l’attenzione a non ritrovarsi sulla pista dei Pirati che non perdonano intralci nel loro cammino… che odiano i Naviganti e che se catturati li sottoporranno a qualunque tortura nel corpo e nello spirito!

Già… I Pirati nel deserto di sabbia sono quanto di più crudele possa esistere e il suo rappresentante, Schomberg, non ha pietà di niente e di nessuno… nemmeno delle donne di cui ama circondarsi!

Troveremo un capitano inesperto ma coraggioso, un traditore dal cuore buono, un naufrago in cerca d’amore, una ragazza ribelle e la sua fedele nutrice e un uomo che brama la vendetta a costo della vita… Le loro voci sapranno intrattenervi, incuriosirvi, farvi vivere una lettura tra viaggi avventurosi nelle Navi, nelle Rocche e nelle Oasi, colpi di scena inaspettati…

L’alternarsi del punto di vita narrativo di un personaggio o di un altro danno vigore al testo e tengono alta la concentrazione accrescendo la curiosità… si aggiunge quel brivido giusto che solo la suspense sa regalare…

Ma se vi aspettate solo una bella avventura, sbagliate!

Soggiace una profonda riflessione che coglie quanto l’umanità, nonostante lo scenario inventato, sia connotata dal pregiudizio, la vendetta, la tirannia, il chiacchiericcio e il giudizio che condanna. Un quadro preciso di un’umanità che nonostante il rischio di estinzione non perde il suo malevolo punto di vista ma che…sarà illuminato anche da quel senso di giustizia che tutti aneliamo nel profondo e che regalerà passaggi preziosi nel testo.

Non voglio regalarvi dettagli che rovinino la lettura. Dico solo: allacciate le cinture, lasciate sciolte le briglie della fantasia e preparatevi a viaggiare!

Una bella scoperta letteraria, una proposta di lettura che ho apprezzato molto e che vi consiglio calorosamente. Con queste pagine sono uscita dalla mia “comfort zone” e ho trovato un testo che mi ha coinvolta, emozionato e regalato un viaggio in un mondo che sono felice di aver conosciuto!

Un esordio letterario da non perdere quello di Luigi Weber.

Roberta Salis

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina