Prometto di perdere

Autore: Pedro Chagas Freitas

Traduttore: Ettore Corsini

Edito da Garzanti

Collana: Narratori moderni

Pubblicato nel settembre 2016

Pag. 349

 

DESCRIZIONE DEL LIBRO

La strada è piena di rumori: le macchine che sfrecciano, le voci dei passanti, i clacson impazziti. Ma l’uomo non sente nulla. È come se tutto il mondo si fosse fermato in un istante. Per lui esiste solo lei. Lei che stranita si guarda intorno mentre il vento le scompiglia i capelli. Non la conosce, ma non importa. Sa di amarla. In fondo per farlo basta guardare i suoi occhi, le sue mani e la sua bocca. L’amore non ha bisogno di altro. L’uomo le si avvicina e le chiede di essere sua per sempre. Lei gli dice di sì. Perché amarsi vuol dire essere folli. Solo allora scoprono i loro nomi, ma già i loro cuori li urlavano. In quel momento lui le fa la promessa più importante. Quella di perdere, di non riuscire a darle sempre quello che desidera, di fare scelte sbagliate. Eppure le promette che non desisterà, non cederà mai solo perché costruire è la strada più complicata. Solo chi non ha mai amato non ha mai perso. Ed è allora che comincia la sfida, la sfida che come loro tutti gli amanti devono affrontare, e ogni loro storia insegna qualcosa. Insegna che per restare insieme si devono fare errori. Si deve piangere e litigare, essere deboli, incoerenti e lunatici. La ragione non ha nulla a che fare con i sentimenti. È il sogno la loro giusta dimensione. Bisogna credere nell’impossibile. Perché l’impossibile accade, come nei film e nei libri. Il segreto è trovare le parole. Se si ama qualcuno, l’importante è dirlo. E convincere l’altro che l’amore non è una bugia, un’invenzione dei poeti. È dentro ognuno di noi. Basta solo non temere di amare.

 

RECENSIONE

Carissimi Amanti dei libri,

non avevo mai letto nulla di Pedro Chagas Freitas, ma il libro “Prometto di perdere” mi ha conquistata!

Lo scrittore portoghese è un autentico poeta e artista dell’amore che ben sa usare le parole per regalarcelo nelle sue sfumature. Non ci sono dei veri protagonisti nel testo, anzi, mi correggo… il protagonista assoluto è l’Amore, quello con la “A” maiuscola perché fino ad ora non avevo mai letto parole più belle, delicate, esplicite e caratterizzanti come quelle di questo autore.

Questo testo sembra un romanzo ma non lo è. È una narrazione che sfugge dai canoni è qualcosa che si sposa con l’indefinito e ciò che non si può definire non si può incasellare da nessuna parte. Pedro Chagas Freitas fa dell’Amore il suo tema portante, non c’è un inizio e una fine, non c’è un senso vero e proprio… ma non è forse l’Amore il senso? Non è l’Amore che dà significato alla nostra vita?

Questo libro è poesia, è arte, è la capacità di spingersi oltre con le parole, è il risultato della riflessione di chi ha scelto di Amare prima di ogni cosa, di chi conosce il senso di ogni parola e ne sa fare un buon uso. Nessuna parola cade nel nulla… l’Amore con tutte le sue sfaccettature è rappresentato con il volto della passione che si spinge fino all’orgasmo, è un amore che vince scegliendo di perdere, è un amore imperfetto e umano, che sfiora le corde dell’anima e riempie di bellezza il cuore. Riga dopo riga, le parole abbracciano e scaldano, ci ricordano la nostra fragile umanità e i nostri limiti da cui non possiamo scappare…

Capitoli brevissimi, piccoli scorci di vita, flash densi di delicatezza… Ogni frase sarebbe da sottolineare, da scrivere su migliaia di post-it per poi attaccarli ovunque: in casa, in macchina, sul pc! Sono rimasta incantata, rapita, commossa dalle parole di questo libro, è una piccola perla preziosa da tenere accanto, una carezza da diffondere… pagine che fanno bene al cuore!

…Se te lo consiglio? Con tutto il cuore. L’amore tra uomo e donna, tra genitori e figli, ogni sfumatura dell’amore è tra queste pagine che ti auguro di tenere tra le mani!

Roberta Salis

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina