Anita e Giuseppe Garibaldi

Carissimi Amanti dei libri,

con l’uscita del nuovo numero della collana “Amori eterni” della #emseitalia troviamo una coppia che oserei dire… meravigliosa per tutto ciò che hanno vissuto insieme: Anita e Giuseppe Garibaldi.

Sono contenta di aver letto la loro storia perché è la prima volta che ho la possibilità di approfondire il loro rapporto dopo che tantissime volte ne ho sentito parlare.

Il loro fu un amore scoccato con il primo sguardo…

Prima tra le navate di una chiesa e poi in casa della giovane Anita.

Lui era un uomo di trentadue anni… un uomo navigato, con alle spalle numerose missioni, un uomo conosciuto e stimato…

Lei, Ana Maria de Jesus Ribeiro… veniva chiamata da tutti Aninha, era una ragazzina brasiliana di 18 anni… coraggiosa, emancipata per quel periodo storico, determinata e soggetta alle maldicenze. Si sposò a 14 anni con un uomo molto più grande di lei, un alcolizzato, un uomo che non era mai riuscita ad amare.

Poi avvenne l’incontro con Giuseppe… quell’incontro che cambierà le loro vite per sempre.

“Devi essere mia”… fu questa frase pronunciata da Garibaldi che legò per sempre i loro animi, i cuori e anche le loro vite…

Da questo momento inizia la loro storia insieme, inizia la storia d’amore di Anita, così Garibaldi la chiamava affettuosamente, e Giuseppe.

Anita abbandona il marito per stare con Giuseppe.

Diventano più volte genitori, viaggiano insieme e combattono insieme per gli stessi ideali, affrontano distanze, il lutto di una delle loro bambine e di amici, allontanamenti, la paura della morte per poi, ogni volta, ritrovarsi più innamorati di prima!

Un rapporto di amore reciproco… un amore, a volte, possessivo…Anita era gelosa dell’interesse che Giuseppe risvegliava nelle donne e, come una bambina, si imbronciava in attesa che lui la abbracciasse e le dichiarasse ancora il suo amore esclusivo.

Erano una sola cosa anche quando erano lontani.

Vivevano l’uno nei pensieri dell’altra…

Non è una storia bellissima? Allora, l’invito e di leggerla per intero perché fare spazio all’amore non può che migliorare la nostra giornata e vedere che ci sono coppie che lo hanno incarnato e vissuto totalmente… beh, per me è edificante!

Buona lettura a tutti!

Roberta Salis

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina