Jack lo Squartatore

Carissimi Amanti dei libri,

l’anno inizia con una splendida lettura con #emseitalia e la sua nuova collana “I volti del male” dedicata ai grandi criminali della storia. A partire da oggi, 4 gennaio 2021, troverete in edicola il primo volume al prezzo lancio di euro 2,99 dedicato ad uno dei serial killer più gettonato della storia “Jack lo Squartatore”. Per gli innamorati del genere #crime e della #criminologia come me, si possono sfruttare le offerte dell’abbonamento che si trovano sul sito www.ivoltidelmale.it così da essere sicuri di non perdere nessun numero!

Chi è EMSE Italia?

“Emse Italia, appartiene ad una importante casa editrice, Emse Publishing, con sede in Spagna, specializzata nella creazione e diffusione di contenuti editoriali. Con un catalogo molto ricco, composto di opere destinate a un pubblico variegato Emse commercializza i propri prodotti in tutto il mondo attraverso i più grandi gruppi editoriali nazionali e internazionali. In Italia già presenti in white label per altri editori (Mondadori, Hachette etc), a maggio 2021 viene avviata la filiale Italiana con sede a Milano e lancia già i primi prodotti che ricevono un grande apprezzamento dal mercato. Dalle neuroscienze alla filosofia, alle opere per bambini, lo scopo di Emse è portare le grandi idee e le discipline della conoscenza a tutti, attraverso lo sviluppo di progetti basati su un approccio innovativo in cui il massimo rigore e la componente educativa si combinano con il divertimento”.

Sai chi è Jack lo Squartatore? Ne hai mai sentito parlare?

Ho avuto il piacere e l’onore di leggere in anteprima il libro e… ragazzi, brividi assicurati per la precisione delle descrizioni e per l’incisività narrativa!

Il 1888 segna un periodo buio nella storia dell’umanità e coincide con l’inizio della storia di Jack lo Squartatore. Siamo nella Londra vittoriana dove la maggior parte della povera gente vive quasi di stenti e arrangiandosi come può per raccattare qualche soldo. Scorrono fiumi di alcool nelle vene di molte persone disperate e la prostituzione è considerata normale per le donne, per potersi mantenere quando hanno divorziato o hanno perso tutto. C’è chi non ha nemmeno una casa e passa la notte in pensioni da quattro soldi… dove regna sporcizia e promiscuità, ma pur di andare avanti e di trovare calore dal freddo notturno ci si accontenta.

Mentre si legge sembra quasi di sentire nelle ossa il clima umido e malsano di quella parte di Londra.

Gli omicidi che quasi a catena si scopriranno per le strade sono tutti di donne. Prostitute. Vittime dell’odio e del potere di colui che si firmerà come Jack lo Squartatore e che ridurrà queste donne in ammassi di carne sanguinolenta… alle quali non lascia scampo e nemmeno la dignità di essere ricordate per la loro bellezza.

La vicenda di Jack lo Squartatore è stata ricostruita basandosi su fonti storiche che troverete nella bibliografia e nessun dettaglio è stato risparmiato o omesso dalla narrazione. Il modus operandi del primo serial killer della storia non lascia scampo al lettore, la sua crudeltà e la sua misoginia trasuda dalle pagine ed è come se si incastrasse nell’animo di chi avidamente vuole sapere come andrà a finire.

… Se siete curiosi o non conoscete gli eventi di Whitechapel, non vi resta che leggere il primo volume!

Naturalmente la sconsiglio alle persone facilmente impressionabili.

Roberta Salis

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina