Rinascere

È un lungo tunnel ma vedo la luce.

Mi avvicino, tutto sembra più chiaro…

Non mi fermo, non posso!

Vedo una luce.

Vedo una via d’uscita.

Esco da questo grembo oscuro fatto di paure e di parole come lame.

Intessuto di lacrime, intreccio di catene arcaiche.

Guardo le catene, sono spesse, mi hanno lasciato segni profondi.

Cicatrici nella pelle e solchi nell’anima.

Vedo la luce, mi sento quasi “a casa”.

Rinasco passo dopo passo, mi ritrovo dopo tanto buio.

Tutto finisce, l’oscurità cede il passo alla bellezza

illuminata dal chiarore della vita.

È primavera, mi sento rinascere, sento il sangue che scorre in me…

La vita fiorisce come i fiori degli alberi di mandorle… Delicati!

Sento i desideri sbocciare come rose abbracciate alla luce.

Resto così, a percepire il mio rinascere…

E non sarà l’ultima volta.

Roberta Salis  5.04.2021

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina