Il giorno della memoria raccontato ai miei nipoti

Autrice: Lia Levi

Edito da: Piemme

Collana: Il battello a vapore. One shot

Pubblicato nel gennaio 2021

Pag. 160

Età di lettura: dagli 8 ai 100

 

 

DESCRIZIONE DEL LIBRO

In un dialogo fatto di domande, curiosità e riflessioni, Lia Levi racconta il significato del Giorno della Memoria. Attraverso le date della Storia, a partire dal 27 gennaio 1945, ripercorre la sua infanzia segnata dalle Leggi razziali e dall’occupazione nazista. Ma lo fa in modo speciale, rivolgendosi ai suoi nipoti e a tutti i giovani lettori che negli anni ha incontrato nelle scuole d’Italia e che le hanno posto migliaia di domande. Un libro pieno di saggezza e di amore, che tutti i ragazzi dovrebbero leggere.

 

 

RECENSIONE

Cari amanti dei libri,📚
parlare della Shoah non è mai facile, figuriamoci se dovessimo spiegare ai bambini cosa ha significato per milioni di vite che continuano a soffrire per il ricordo o che non ci sono più! Credo che le parole si aggrapperebbero alla gola pur di non rivelare completamente quanta morte, quanta
disperazione e quanto dolore porti con sé… Eppure, Lia Levi, nel libro “Il giorno della memoria raccontato ai miei nipoti” ci riesce con una semplicità e una delicatezza degni di profonda stima e riconoscenza. Parlando ai bambini, che considera suoi nipoti, spiega in maniera informale, come se fosse una chiacchierata cosa vuol dire “Memoria” e perché si parla di “Giornata della Memoria”, parla di Hitler, delle leggi razziali e racconta la sua esperienza che, a differenza di altri testimoni, non si svolge nei campi di sterminio ma non per questo è stata meno dolorosa. Lia Levi, con estrema dolcezza, aiuta i bambini/ragazzi a riflettere sulla Shoah per trasmettere loro un messaggio
importante: quello di avere rispetto degli altri perché non si ripeta ciò che è successo nella Shoah.
Ogni volta che si discrimina, si fa del male immotivato o si emargina qualcuno, si perpetua un male radicato nella Storia e si rischia di perpetuare una pagina dolorosa che ha segnato l’umanità.

▶️Lia Levi, per me è stata una bellissima scoperta, il suo linguaggio rivolto ai bambini arriva anche al cuore degli adulti con parole ricche di profondità e dolcezza. Libro consigliato a genitori, educatori,
bambini… a tutti!

✴Quando si parla di discriminazioni, di qualunque tipo, soffro molto, lo trovo un modo di agire ignorante e cattivo. Difficilmente resto in silenzio perché percepisco il dolore altrui su di me.

Ora chiedo a te: come reagisci davanti alle discriminazioni❓ C’è un tipo di discriminazione che ti colpisce di più❓

Roberta Salis

 

Condividi sui social

Commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Non puoi copiare il contenuto di questa pagina